logo

Ricomincio da tre

La proposta progettuale si trova in un ambito complesso all’interno del territorio urbano di Brescia. L’intervento è chiamato a confrontarsi con un tessuto eterogeneo, che è sintesi dello sviluppo edilizio e paesistico che ha generato la città attuale.

L’ambito di progetto è caratterizzato, ad ovest, dalla presenza del nucleo storico e ad est dal sistema del “Parco delle Colline”. L’area ricopre un ruolo di “sutura”, andando a completare un vuoto urbano e raccordando le diverse realtà che caratterizzano questa porzione di territorio.

L’impianto risulta “bloccato” dai vincoli di altezza e dal distacco tra gli edifici. Le quantità di costruito richieste dal bando, portano al limite la capacità edificatoria dei lotti e configurano, gioco forza, l’assetto volumetrico dell’area. Si hanno tre corpi di fabbrica distinti, il primo dei quali verso sud-ovest è a destinazione terziario-direzionale, mentre i restanti sono a destinazione residenziale.

La lottizzazione prevista, lascia, nella parte nord-est di entrambi i settori, degli spazi aperti ad uso privato. Nel caso dell’edificio ad uffici, questo spazio viene destinato a parco pertinenziale, con del verdeprofondo mentre per le residenze si prevede la realizzazione di uno spazio a verde di relazione.

Il principio su cui si basa la proposta è quello di creare due edifici compatti che “siano di facile realizzazione e cantierizzazione”, in modo da lasciare il lotto quanto più aperto possibile. E’ stato creato un impianto distributivo razionale capace di sfruttare appieno la volumetria concessa da bando. i tagli tipologici sono stati ottimizzati in modo da creare venti appartamenti ad edificio, cercando di accostare all’aumento di profitto da parte del committente una migliore qualità edificatoria. A fronte di queste considerazioni, l’unica soluzione distributiva in grado di coniugare queste due priorità è stata quella di realizzare un corpo scala centrale in grado di servire quattro appartamenti per piano. Questo permette di avere due edifici compatti, di ottimizzare gli affacci e di massimizzare l’utilizzo degli spazi esterni per le residenze poste a piano terra.


Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

info

Data: 2011

Stato: concorso

Committente: Regalini S.p.a.

Superficie della nuova edificazione: 4.000 mq

Importo lavori: 7.000.000 euro