logo

Housing Adriano

Il progetto che cerca di interpretare le potenzialità e le effettive influenze che il nuovo Piano del Governo del Territorio di Milano avrà nei confronti dei nuovi interventi all’interno della città consolidata e, in particolare, negli Ambiti di Rinnovamento Urbano. Il progetto è al contempo una verifica delle analisi e degli strumenti predisposti dal PGT nell’Ambito 5 (quartiere Adriano), e una proiezione concreta, legata a quanto Confcooperative Lombardia ha fatto e sta facendo sui temi della sostenibilità e della qualità degli alloggi.

I criteri di concretezza e fattibilità sono stati accostati all’approccio analitico del nuovo piano, immaginando un edificio che corrisponda alle regole, alla dotazione dei servizi e alle reali necessità del quartiere e dei suoi nuovi abitanti.

L’analisi dei NIL (Nuclei di Identità Locale) così come proposta nel PGT, descrive i servizi esistenti le problematiche e le potenzialità dei diversi ambiti in cui è stato definito il comune di Milano. Nell’ambito del quartiere di Adriano emerge la criticità legata alla sicurezza, che stride, in termini progettuali con la “permeabilità e la porosità” dei nuovi interventi così come auspicata nel piano. Il tema è stato risolto predisponendo un progetto in cui gli spazi aperti fossero in diretto contatto con la città durante le ore diurne e inaccessibili al pubblico durante le ore serali e la notte. Nell’ottica di distanziare le parti residenziali da quelle pubbliche, è stata prevista una distribuzione delle funzioni che prevede, nella parte bassa, l’ubicazione di alcuni servizi o di piccole attività lavorative o commerciali (botteghe o negozi di vicinato).


Link:
www.lombardia.confcooperative.it

Come:
DEMO architects

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

info

Data: 2010

Stato: studio di fattibilità

Committente: Federabitazione Lombardia - Confcooperative

Superficie della nuova edificazione: 6.290 mq

Importo lavori: 6.919.000 euro