logo

AAA Architetti Cercasi

Un quartiere residenziale satellite diventa periferico quando perde, nella coscienza di chi lo vive, quell’identità e quell’umanità che le persone associano al concetto di casa.
Si tratta di una suburbanità esistenziale, dove le distanze dal centro vengono percepite come incolmabili e il quartiere resta isolato in una realtà monofunzionale e immobile. Progettare oggi un complesso residenziale cooperativo a Milano, permette di accostare fisicamente due concetti opposti dell’abitare. Da un lato si trova la città funzionalista e omogenea, frutto delle teorie del CIAM e delle abitazioni standard dello IACP. Dall’altro la realtà del vivere attuale, delle abitazioni temporanee, delle coppie di fatto, di una popolazione invecchiata e del lavoro svolto via web.

Il progetto cerca di racchiudere l’eterogeneità di forma e di funzioni presenti nell’area. Prima dell’intervento il sito era un’intercapedine verde tra le residenze IACP degli anni sessanta e l’area industriale di Via Portaluppi; ora la proposta attuale include un’ampia superfi cie destinata a verde, progettata per ospitare le attività e il tempo libero sia dei nuovi residenti che delle persone che già vivono nell’area. Il nuovo edificio è l’incontro delle due diverse impronte morfologiche delle residenze esistenti e delle ex industrie.

L’architettura si adegua, nella forma e nei materiali, al contesto. Una base destinata a servizi è rivestita in lamiera, mimando le vicine strutture industriali. Il suo sviluppo permette la permeabilità all’interno di una corte pubblica: i due spigoli della base si aprono diagonalmente per permettere il passaggio delle persone. Nella base si inseriscono quattro torri residenziali, per la cui definizione volumetrica sono stati presi come riferimento le altezze e la profondità delle vicine residenze IACP. Si viene a creare in questo modo un’ibridazione tra le componenti formali e funzionali dell’area.


Link:
www.architetticercasi.eu

Come:
DEMO architects

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

info

Data: 2008

Stato: progetto vincitore

Committente: Federabitazione Lombardia - Confcooperative

Superficie della nuova edificazione: 13.115 mq

Importo lavori: 11.245.000 euro